Regione autonoma della Sardegna

REFERENDUM POPOLARE COSTITUZIONALE DEL 29/03/2020.AVVISO PUBBLICO PER LA NOMINA DI SCRUTATORI. PRESENTAZIONE MANIFESTAZIONI DI DISPONIBILITA’ DAL 24 FEBBRAIO AL 5 MARZO 2020.

Pubblicata il 24/02/2020

La Commissione Elettorale Comunale deve procedere, in seduta pubblica, alla nomina degli scrutatori per il Referendum Popolare che si svolgerà il prossimo 29 Marzo 2020.
Si invitano, pertanto, gli elettori, iscritti nell’Albo degli Scrutatori del Comune di Bari Sardo, che abbiano interesse a svolgerne la relativa funzione in occasione del Referendum Popolare del 29 Marzo 2020, a presentare la propria dichiarazione di disponibilità al Comune di Bari Sardo entro e non oltre le ore 9:00 del 5 Marzo 2020, mediante utilizzo dell’unito schema di domanda (pdf - word) e informativa privacy e attenendosi alle indicazioni e modalità indicate nell’allegato avviso pubblico (pdf - p7m).
Si precisa che con deliberazione della Giunta Comunale n. 33 del 18 Aprile 2019 è stato deciso che, in occasione delle consultazioni elettorali e/o referendarie interessate, verrà assegnata priorità, nella nomina degli scrutatori, a coloro che, oltre che iscritti nell’albo degli scrutatori siano in possesso, alla data della presentazione della domanda, di almeno uno dei seguenti requisiti:
  • essere disoccupati privi di impiego e occupazione e regolarmente iscritti presso il Centro per l'Impiego, facenti parte di nucleo familiare con reddito ISEE inferiore o pari a € 14.650,00 (quattordicimilaseicentocinquanta);
  • essere studenti non lavoratori facenti parte di nucleo familiare con reddito ISEE  inferiore o pari a € 14.650,00 (quattordicimilaseicentocinquanta);
  • essere soggetti appartenenti a nuclei familiari di almeno quattro componenti con reddito ISEE inferiore o pari a € 14.650,00 (quattordicimilaseicentocinquanta).
Nel caso in cui il numero delle istanze fossero superiori al numero di scrutatori necessari, verrà compilato un elenco di nominativi tra i quali la Commissione Elettorale Comunale procederà al sorteggio, in seduta pubblica, degli scrutatori e dei sostituti occorrenti per la consultazione referendaria in essere.
Nel caso in cui il numero degli aspiranti candidati scrutatori appartenenti alle categorie indicate risultasse inferiore al fabbisogno, si procederà ad integrare, con sorteggio, in seduta pubblica, tra tutti gli iscritti all’Albo fino al raggiungimento del numero di scrutatori e sostituti occorrenti.
Non potranno essere nominati scrutatori coloro che hanno svolto le relative funzioni nell’ultima consultazione elettorale delle Elezioni Europee del 26 Maggio 2019.
 

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto