Regione autonoma della Sardegna

SARDEGNA IN ZONA GIALLA DA LUNEDI' 8 FEBBRAIO 2021

Pubblicata il 07/02/2021

In base ai risultati dell’ultimo monitoraggio effettuato dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità, dall’8 febbraio 2021 alla Regione Sardegna saranno applicate le misure previste dall’art.2 del DPCM del 14 gennaio 2021, passando da zona Arancione a zona Gialla.
Vi ricordiamo le principali misure previste in zona gialla:
Consentito circolare dalle 5 alle 22 nella stessa Regione.
Consentita una sola visita al giorno a casa di parenti o amici, in massimo 2 persone più figli minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti conviventi.
 Vietato circolare dalle 22 alle 5 e spostarsi in altre Regioni, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità o salute.
 Rientro alla residenza, domicilio o abitazione sempre consentito.
 Centri e parchi commerciali chiusi nei giorni festivi e prefestivi. Restano aperti all’interno farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie, edicole, librerie, vivai.
 Attività in presenza al 100% per scuole dell’infanzia, elementari e medie. Alle scuole superiori attività didattiche in presenza almeno per minimo 50%. Università aperte/chiuse su autonoma decisione, in base all’andamento dell’epidemia.
 Riempimento massimo al 50% dei mezzi di trasporto pubblico locale, ad eccezione del trasporto scolastico dedicato.
Consumazione in bar e ristoranti dalle 5 alle 18. Dalle 18 alle 22 permesso solo asporto di cibi e bevande dai locali con cucina. Consegna a domicilio senza limiti di orario. Vietato consumare cibi e bevande in strade o parchi dalle 18 alle 5.
Apertura di musei e mostre dal lunedì al venerdì, nel rispetto del distanziamento e delle altre misure di prevenzione.
Chiuse palestre, piscine, teatri, cinema.
Consentite attività in parchi e aree attrezzate.
Per maggiori informazioni sulle regole da osservare e sulle attività consentite in Zona Gialla consultare il sito web del Governo al seguente link

Categorie Avvisi

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto